Screening oncologici

Cosa sono gli screening oncologici

Gli screening sono esami condotti a tappeto su una fascia più o meno ampia della popolazione allo scopo di individuare una malattia o i suoi precursori (quelle anomalie da cui la malattia si sviluppa) prima che si manifesti con sintomi.

In particolare gli screening oncologici servono a individuare precocemente i tumori, o i loro precursori, quando non hanno ancora dato segno di sé.

Mentre con la prevenzione primaria si cerca di evitare l'insorgenza del cancro, per esempio attraverso interventi sugli stili di vita o sull'ambiente, con la cosiddetta prevenzione secondaria, di cui fanno parte gli screening, si mira a individuare la malattia quando è più facilmente curabile.

SCREENING ONCOLOGICI

CERVICE UTERINA

Il cancro del collo dell’utero (o della cervice uterina) è al secondo posto nel mondo, dopo quello della mammella, tra i tumori che colpiscono le donne.

Si stima che il Pap-test eseguito a intervalli regolari di 3-5 anni riduca il rischio di sviluppare un tumore cervicale invasivo dell’80%.

Il test impiegato nello screening per il cancro del collo dell’utero è il Pap-test che consiste in un prelievo di una piccola quantità di cellule del collo dell’utero, eseguito strofinando sulle sue pareti una spatolina e un tampone.

Le cellule prelevate, dopo essere state sottoposte a un particolare processo chimico, vengono analizzate al microscopio per valutare la presenza di alterazioni, che possono essere indice di una trasformazione in cellule tumorali.

COME ADERIRE AL PROGRAMMA DI SCREENING

Si può aderire allo Screening attraverso Lettera di invito rivolta alle donne nella fascia di età 25-64 a cadenza periodica. L’ASL di Avellino ha inoltre previsto l’adesione per Accesso spontaneo senza invito. In questo caso basterà rivolgersi presso le strutture consultoriali presenti sul territorio provinciale.

È possibile aderire gratuitamente allo Screening anche tramite il Tour dei Camper della Salute. Il calendario delle giornate di prevenzione sara’ pubblicato sul sito aziendale.

DOVE

  • Presso le strutture consultoriali distrettuali, distribuite sul territorio della ASL di Avellino.
  • Camper della Salute durante il Tour delle Giornate straordinarie di Prevenzione.

ATTIVITÀ DEI CONSULTORI

  • Consultorio familiare
  • Consultorio ginecologico
  • Visite ginecologiche
  • Certificazioni
  • Pap test

Il Test di Screening è gratuito e non richiede prescrizione medica.

MAMMELLA

Il tumore della mammella è la neoplasia più frequente nelle donne, tanto che rappresenta il 30% di tutte le neoplasie femminili. Nonostante negli ultimi decenni si sia registrato un costante aumento delle nuove diagnosi, lo screening, diagnosticando precocemente la malattia, permette di ridurre la mortalità.
La mammografia è un esame radiologico della mammella, efficace per identificare precocemente i tumori del seno, in quanto consente di identificare i noduli, anche di piccole dimensioni, non ancora percepibili al tatto.

COME ADERIRE AL PROGRAMMA DI SCREENING

Per aderire, le donne nella fascia di età 50-69 anni, residenti in provincia di Avellino, potranno recarsi presso il Distretto Sanitario di Avellino, presso il Presidio Ospedaliero “Frangipane” di Ariano Irpino e presso il Presidio Ospedaliero “Criscuoli” di Sant’Angelo dei Lombardi ed effettuare gratuitamente la Mammografia, sia spontaneamente che attraverso lettera di invito della ASL.

È possibile aderire gratuitamente allo Screening anche tramite il Tour dei Camper della Salute.  

Il calendario delle giornate di prevenzione sara’ pubblicato sul sito aziendale.

DOVE

  • Centro Screening presso il Distretto Sanitario di Avellino
  • Centro Screening presso il P.O. “Frangipane” di Ariano Irpino
  • Centro Screening presso il P.O. “Criscuoli” di Sant'Angelo dei Lombardi
  • Giornate straordinarie di Prevenzione: Tour del Camper della Salute

Il test di screening mammografico è gratuito e non richiede prescrizione medica.

COLON

Il cancro del colon-retto è una neoplasia spesso conseguente ad una evoluzione di lesioni benigne polipi adenomatosi, che si trasformano in un periodo molto lungo (dai 7 ai 15 anni) in forme maligne. Il cancro del colon-retto è, nella popolazione nel suo complesso, il secondo tumore più frequente rappresentando il 13% di tutti i tumori diagnosticati.
L’esame si effettua raccogliendo con la spatolina contenuta nel Kit, una piccolissima quantità di feci e poi inserendola nella provetta, che verrà analizzata dai Laboratori di Analisi dell’ASL e riconsegnata negli stessi punti di raccolta (Screening di I livello).

Il Kit è distribuito gratuitamente dalla ASL presso i Distretti Sanitari).

Nel caso di positività all’esame del sangue occulto nelle feci, i programmi di screening prevedono l’esecuzione di una colonscopia come esame di approfondimento (Screening di II livello).

COME ADERIRE AL PROGRAMMA DI SCREENING

Per aderire, le donne e gli uomini nella fascia di età  50-74 anni, residenti in provincia di Avellino potranno recarsi presso il Distretto Sanitario di residenza su Lettera di Invito da parte dell’ASL, ritirare così il KIT per lo screening che verrà riconsegnato negli stessi punti di raccolta.

DOVE

  • Screening di I livello : presso il Distretto Sanitario di Residenza, i Presidi sanitari e presso la Centrale Unica di Screening del P.O.”Criscuoli” di Sant'Angelo dei Lombardi.
  • Screening di II livello presso: Centro Screening presso il P.O. “Frangipane” di Ariano Irpino, Centro Screening presso il P.O. “Criscuoli” di Sant'Angelo dei Lombardi

Il test di screening del Colon é gratuito e non richiede prescrizione medica.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito della campagna screening della Regione Campania.

Image
Tel: 0825 291111
Fax: 0825 30824

Via degli Imbimbo, 10/12 
83100 Avellino

CF/P.IVA 02600160648
La tua ASL
Trasparenza
I più cercati